Il blog di Nudge Italia

C di Choice overload: è la tendenza ad esperire un eccessivo carico cognitivo nel momento in cui dobbiamo compiere una scelta.

Tale sovraccarico è favorito da diversi fattori, tra i quali un numero troppo elevato di opzioni disponibili. Ciò può produrre un paradossale senso di paralisi e, in alcuni casi, può tradursi in una “non scelta”.

E a voi, è mai capitato di trovarvi in un negozio nel quale era presente un gran numero di alternative dello stesso prodotto (es. jeans, smartphone, gelati, ecc..) e di esservi sentiti bloccati nella scelta di quello più adatto alle vostre esigenze?

Speriamo non vi sia capitato per pianificare le vostre ferie e vi auguriamo buone vacanze estive! 

Ci rivediamo a settembre!

Oggi vi presentiamo Dan Ariely, Professore universitario, scrittore di numerosi libri e autore di importanti articoli scientifici. Tre i suoi libri più famosi diventati best seller: “Prevedibilmente irrazionale” (2008), “Il lato positivo dell’irrazionalità: i benefici inaspettati di sfidare la logica al lavoro e a casa” (2010) e “L’onestà verità sulla disonestà” (2012). Nominato tra i cinquanta psicologi più influenti al mondo ci ha donato importanti intuizioni sull’Economia Comportamentale e il processo decisionale umano.

Vuoi saperne di più? Continua a seguirci!

B di Bandwagon effect, in italiano “effetto carrozzone”. 

E’ la tendenza umana ad agire o a credere in determinate cose in conseguenza del fatto che la maggior parte delle altre persone agisca o creda alle stesse. Questo può portarci a “salire sul carro del vincitore”, votando, ad esempio, il politico dipinto dai media come il più popolare!

Eccoci tornati con l’Alfabeto dell’Economia Comportamentale di Nudge Italia!

A di Alone - effetto alone: è la tendenza a percepire un tratto di un individuo o oggetto sulla base di altri tratti dello stesso. Questo effetto di trascinamento potrebbe ad esempio portarci a percepire una persona di bell’aspetto come intelligente, sebbene questi due tratti non abbiano alcun legame logico.

Vuoi saperne di più? Continua a seguirci!

Oggi vi presentiamo Chiara Varazzani, esperta economista comportamentale.

Volto e nome noto a chiunque sia interessato al contributo che l’Economia Comportamentale può offrire a supporto delle Pubbliche Amministrazioni (e non solo). 

La Behavioral Economics vista attraverso la lente dell’Analisi del Comportamento

Dal 2014 il nostro team di ricerca si occupa di fornire strumenti per comprendere meglio perchè in certe condizioni ci comportiamo in modo poco razionale. 

Da queste premesse nasce un recente articolo scientifico sulla rivista brasiliana Perspectivas Em Análise Do Comportamento, nato dall’ormai consolidata collaborazione tra Nudge Italia, l’Università norvegese Oslomet e quella siciliana di Enna. 

Marco Tagliabue (OsloMet), Massimo Cesareo (Nudge Italia), Valeria Squatrito e Giovambattista Presti (Università degli Studi di Enna “Kore”) sono gli autori dell’articolo  “A Functional Contextualist Account of Behavioral Economics: Relational Frame Theory Applied to Decision-Making and Choice Behavior” in cui si parla di economia comportamentale e di come questa possa essere vista attraverso la lente dell’Analisi del Comportamento. 

L’articolo, reperibile al seguente link https://revistaperspectivas.org/perspectivas/article/view/728 

è scaricabile in formato pdf. 

Buona lettura!

Oggi vi presentiamo Rory Sutherland grazie al quale non esisterebbe Nudgestock “il più grande Festival delle scienze comportamentali e della creatività”. 

Il Festival online è in programma venerdì prossimo 11 giugno 2021, se sei interessato inscriviti sul sito: https://www.nudgestock.co.uk/

Older Posts

Custom Post Images